Le leggende del Tatuaggio: Paul Rogers

Paul-HelenNato il 9 settembre del 1905 nel North Carolina Paul Rogers ha trascorso parte della sua infanzia spostandosi da una fabbrica di cotone all’altro, dai 13 ani 37 anni i cotonifici erano la sua seconda casa. Il suo primo tatuaggio lo realizzò nel 1926 a 21 anni, da li in poi Paul affianca l’attività in fabbrica alla sua nuova attività da tatuatore diventando famoso nel suo quartiere. Nel 1932 kit in mano lascia la città in cerca di avventura con il JJ Page Show, in cerca di nuova pelle pulita da tatuare. Dopo un anno conosce e sposa Helen Gensamer, figli del proprietario dell’Happyland Show. Da li ai prossimi 10 anni Paul ed Helen lavoreranno in estate nei circuiti degli show, per poi rientrare nei cotonifici in inverno.
Nel 1942 Paul e la nuova famiglia (nel 1934 nasce Leonard) si trasferiscono a Charleston, South Carolina, dove apre il suo primo Tattoo Shop. Le sue entrate settimanali aumentano notevolmente rispetto al lavoro in fabbrica, dove non farà più rientro. Nel 1945 un sogno che diventa realtà, Paul Rogers inizia a lavorare con Cap Coleman, uno dei tatuatori più affermati dell’epoca, fino al 1950, anno in cui i Tattoo Studio di Norfolk vennero chiusi dalle autorità locali.

A quel punto Coleman si sposta in Virginia, e Paul Rogers insieme a Lathan Connelly decidono di aprire altri tattoo shop a Petersburg (gestito da Connelly) e a Jacksonville, nel North Carolina (dove decise di rimanere Paul). Dal 1961 al 1963 Paul e la sua famiglia si trasferiscono nel New Jersey dove inizia a tatuare insieme al grande Sailor Eddie Evans. Nel 1963 Rogers si trasferisce in Florida e divide la poltrona con Bill Williamson, a cui rileva l’attività dopo la sua morte l’anno successivo. Paul Rogers oltre ad essere un bravo tatuatore si afferma negli anni come uno dei migliori costruttori di Tattoo Machine, e quando nel 1970 con la famiglia ritorna in Florida porta tutta la sua esperienza e avvia la sua nuova attività costruendo molte delle migliori macchinette nel mercato.

Nel 1983, ad un anno della perdita della moglie, Paul Rogers ottiene il riconoscimento della Tattoo Hall of Fame di San Francisco ottenendo un posto di riguardo al Tattoo Museum di Lyle Tuttle. Nel 1988 Paul venne colpito da un ictus, due anni dopo all’età di 84 anni si spegne raggiunge la moglie al cimitero di Portsmouth, Virginia.
Paul Rogers ha fatto la storia del tatuaggio moderno, ben 56 anni di collaborazioni, di arte e tattoo machine, una vasta collezione di tatuaggi donata all’Archivio Tattoo. Nel 1993, CW Eldridge, Alan Govenar, Ed Hardy e Henk Schiffmacher diedero vita ad una corporazione no-profit in California, il Paul Rogers Tattoo Research Center (“PRTRC”) con l’obiettivo primario di preservare la storia del tatuaggio che ha contribuito a scrivere.

Gianfranco ‘Jun’ Adamo

Articoli Blog Tattoo History , , , ,

Ta2@mi
Ta2@mi

I tuoi commenti

Devi essere un utente registrato per inserire un commento.

- nice3 - bids2